L’emergenza di coronavirus ha danneggiato in modo serio l’economia mondiale e nazionale, colpendo numerosi settori.

Ora che siamo entrati nella cosiddetta Fase 2, e in attesa di una apertura agli spostamenti tra Regioni, si ipotizza una lenta ripartenza dell’economia, anche se le incognite restano molte, soprattutto per quanto riguarda il tema spostamenti.

Prendendo come riferimento il settore del noleggio auto, secondo alcuni operatori del settore, il post Covid-19 potrebbe addirittura favorire la diffusione massiccia di questa formula, sia a breve sia a lungo termine, vista come alternativa possibile al trasporto pubblico.

Approfondiamo insieme.

Il trasporto privato è più sicuro?

Sempre l’Aniasa, in un successivo comunicato stampa, ha voluto sottolineare un punto molto importante:

“Mentre emerge ovunque con grande chiarezza che l’automobile è il mezzo di trasporto più sicuro per evitare il contagio da coronavirus, nel nostro Paese si sta assistendo ad una gara tra amministrazioni pubbliche di vario livello per introdurre nuove limitazioni alla circolazione di autovetture con sovrano disprezzo dell’esigenza assolutamente prioritaria di salvaguardare la salute pubblica.”

Viaggiare in un’auto privata è davvero più sicuro rispetto ai mezzi di trasporto pubblico collettivi?

Bisogna dire che gli sforzi delle varie aziende di trasporto sono tutti rivolti alla messa in sicurezza dei passeggeri e dei conducenti, con riduzione della capienza, rispetto del distanziamento sociale e sanificazione costante.

Ciò nonostante, è evidente che il rischio di infezione – reale o percepito – in un autobus con 30 persone sia più elevato rispetto a quello registrabile in un’automobile privata, nella quale, magari, si viaggia da soli.

L’esempio della Cina in uno studio Ipsos

Ipsos ha condotto un sondaggio alla fine di Febbraio in Cina, dal quale è emerso che “chi non possiede un’auto ha una maggiore intenzione di acquistare nuove auto, a causa della mancanza di fiducia nei trasporti pubblici”.

Nel grafico che segue appare evidente la predisposizione dei cittadini cinesi a preferire i trasporti privati, con un timido aumento del 2% anche del noleggio.

sondaggio ipsos cina noleggio auto trasporti pubblici

Meno corse, meno posti disponibili

Volendo mettere da parte il timore per il contagio, muoversi con i mezzi pubblici è, oggi, decisamente più macchinoso rispetto al passato.

Tra prenotazioni, riduzione delle corse in alcuni orari, limitazione nei posti a sedere sui mezzi, fare il pendolare casa-lavoro potrebbe aumentare lo stress al quale, già in condizioni normali, gli spostamenti con i trasporti pubblici genera.

Questo, unito alla paura e al rischio di contagio, potrebbe favorire i trasporti privati, facendo crescere la richiesta anche di auto a noleggio a lungo termine.

C’è da dire, però, che un aumento degli spostamenti con auto private avrebbe un naturale impatto ambientale da non sottovalutare.

Perché il noleggio a lungo termine?

Perché il noleggio a breve o a lungo termine potrebbero rappresentare una valida alternativa, nell’immediato e nel medio periodo, ai trasporti pubblici?

Ecco le principali ragioni, sostenute da diversi operatori del settore:

  • Chi possiede una sola auto in famiglia, ma ha necessità di recarsi al lavoro, potrebbe optare per il noleggio invece di destinare risorse importanti nell’acquisto di una nuova auto e non lasciare il resto della famiglia appiedato;
  • Chi deve percorrere tragitti lunghi per recarsi al lavoro, che lo esporrebbero per forza di cose a più persone per tempi maggiori, potrebbe optare il noleggio e viaggiare in autonomia;
  • Molti potrebbero dirottare le risorse destinate di solito al pagamento di biglietti e abbonamenti dei mezzi pubblici al canone mensile di un’auto a noleggio. Non riuscirebbero, con ogni probabilità, a pareggiare la spesa, ma potrebbero almeno ammortizzarla in parte, magari dividendo la spesa con un collega o un altro membro della famiglia;
  • Molte aziende, per garantire la sicurezza dei propri dipendenti, stanno optando per il noleggio di piccoli pullman o auto a 9 posti per prelevare i lavoratori e portarli presso la sede di lavoro;
  • Chi è abituato a spostarsi lungo la penisola in treno o in aereo per esigenze lavorative, viste le limitazioni e le condizioni di viaggio non proprio comodissime (ad esempio, l’obbligo di indossare la mascherina per diverse ore) potrebbe preferire il noleggio a breve o lungo termine e muoversi in auto;
  • L’incertezza sul futuro potrebbe sfavorire l’acquisto di un’auto di proprietà, spostando l’attenzione sul noleggio.

Si tratta di ipotesi verosimili e di possibili scenari sui quali i player del noleggio a lungo termine stanno basando le loro strategie future, e che quindi potrebbero dare un rilancio importante al settore del noleggio nei prossimi mesi e anni.

vantaggi noleggio a lungo termine